Aggiornare gratuitamente Windows 8 a Windows 8.1

di Michele Costanzo Commenta

Da Windowd 8 a Windows 8.1
Microsoft ha recentemente lanciato Windows 8.1, un sistema operativo che si propone come un sostanzioso aggiornamento del già noto Windows 8. Proprio agli utenti che hanno acquistato Windows 8 Microsoft offre gratuitamente la possibilità di effettuare l’aggiornamento a Windows 8.1. Vediamo come procedere.

Il backup prima di tutto

Al passaggio da Windows 8 a Windows 8.1 Microsoft ha dedicato una dettagliata guida che spiega in dettaglio i vari passaggi da portare a termine.Vediamo quindi i passi fondamentali da compiere per portare a termine l’aggiornamento.

Occorre anzitutto verificare che il proprio PC soddisfi i requisiti minimi per Windows 8.1. Si tratta di richieste decisamente abbordabili che includono un processore da almeno 1 GHz con supporto PAE, NX e SSE2; 1 GB di RAM per la versione a 32 bit o 2 GB di RAM per la versione a 32 bit; 16 GB (32 bit) o 20 GB (64 bit) di spazio libero; una scheda grafica con supporto DirectX 9 con driver WDDM.

La migrazione da Windows 8 a Windows 8.1 conserva file, app, account utente ed impostazioni, tuttavia per maggiore cautela è bene effettuare alcune operazioni preliminari:

  • Verificare la compatibilità delle App che si intende utilizzare attraverso lo strumento Centro compatibilità di Windows.
  • Effettuare una copia di backup dei dati.
  • Collegare il computer ad internet ed effettuare tutti gli aggiornamenti critici o importanti proposti da Windows Update.

Da Windows 8 a Windows 8.1

Mantenendo attivo il collegamento ad Internet vediamo quindi come procedere all’aggiornamento vero e proprio. Portiamoci sulla “Schermata Start” di Windows 8 e selezioniamo il riquadro “Store” per collegarci a Windows Store. Qui nella pagina iniziale verrà proposto l’aggiornamento a Windows 8.1 che può essere avviato cliccando su “Download”.

A questo punto conviene armarsi di pazienza perché l’aggiornamento verrà scaricato ed installato in background. Conclusa la prima parte dell’installazione si riceverà la richiesta di riavviare il sistema. Dopo il restart occorrerà accettare la condizioni di licenza e procedere alla configurazione del sistema attraverso la schermata “Impostazioni”. Scegliendo “Usa impostazioni rapide” verranno utilizzati i parametri predefiniti mentre cliccando su “Personalizza” sarà invece possibile effettuare una configurazione guidata più dettagliata.

Il processo si conclude con la richiesta di Login che a seconda delle scelte dell’utente avverrà con un account locale o con un account Microsoft.

[Photo Credits | Microsoft]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>