Come guadagnare con Vimeo

di GM Commenta

Vimeo rappresenta una delle piattaforme più interessanti come alternativa a YouTube. Si tratta di un portale che offre la possibilità di guadagnare dei soldi con i propri filmati e anche in modo decisamente semplice. Spesso e volentieri, nel corso degli ultimi tempi, si sente parlare di quanto possa essere sfruttato il web per guadagnare online.

vimeo

Gli strumenti per guadagnare online con Vimeo

Ebbene, la monetizzazione dei video su Youtube non è certo l’unica strada, dal momento che ci sono delle alternative accessibili e facili da usare. Una di queste risponde al nome di Vimeo, che ha fatto registrare una crescita impressionante fin da quando è stata lanciato nel 2004 e, senza ombra di dubbio, si può considerare una delle alternative più diffuse per poter guadagnare con i video.

Questo portale può essere quindi utilmente sfruttato sia per l’upload che per la memorizzazione di filmati digitali e offre la possibilità, ai videomaker professionisti, ma anche a chi non ha la stessa esperienza ed è alle prime armi, di pubblicare dei contenuti di qualità molto alta, ed effettuare la condivisione con tutti gli altri utenti che impiegano tale piattaforma, che sono ben più di 280 milioni, in base a recenti statistiche.

A partire dal 2012 ad oggi, quindi, Vimeo offre ai membri che ne fanno parte una possibilità più unica che rara, ovvero quella di poter ottenere dei profitti con i filmati in due modalità differenti. La prima è rappresentata da Tip jar, uno strumento che consente di ottenere delle donazioni dirette da parte di utenti che hanno un abbonamento PRO, tenendo conto che il 15% di tale somma finisce nelle casse di Vimeo, dopo aver pubblicato sul web dei filmati free, ovvero su cui non vige alcun tipo di copyright.

Un altro strumento che si può usare è denominato Vimeo Stock Video. Si tratta di un’opzione che porta gli utenti a dover effettuare il pagamento di una somma di denaro per poter avere i contenuti che sono stati caricati. Grazie a questa funzionalità del tutto particolare, quindi, gli utenti sono costretti a dover sborsare soldi di tasca propria per poter ottenere una licenza per usare il video una sola volta.

A partire dal 2013, si può sfruttare anche un altro strumento molto innovativo, denominato Vimeo on demand, che offre la possibilità, per chi i creatori di contenuti, di effettuare una vera e propria vendita di filmati sulla piattaforma, senza che vengano inserite delle pubblicità. Per usufruire di tale servizio, serve comunque avere un account Vimeo Pro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>