Come risalire agli smartphone Android senza WhatsApp dal 1 febbraio 2020

di Gio Tuzzi Commenta

Approfondimento sugli smartphone costretti a rinunciare alla popolare app nel corso dei prossimi giorni

Arrivano ulteriori indicazioni in queste ore a proposito degli smartphone Android che a partire dal prossimo 1 febbraio 2020 vedranno negato il supporto da WhatsApp. Si tratta di device legati al sistema operativo Android 2.3.7 e di conseguenza molto datati, ma che allo stesso tempo risultano ancora molto popolari in Italia. Ecco perché occorre fare chiarezza oggi 16 gennaio, grazie anche all’apporto di Bufale.net, analizzando più da vicino i modelli coinvolti.

WhatsApp
WhatsApp

Gli smartphone con Android 2.3.7 senza WhatsApp dal 1 febbraio 2020

Provando ad analizzare la questione più da vicino, trapela che dal prossimo 1 febbraio potremo dire addio a WhatsApp non solo agli smartphone con Windows Phone, per i quali la svolta si è già materializzata in questi giorni, senza dimenticare iPhone 4 e melafonini antecedenti, ma anche una serie di dispositivi Android sui quali vale la pena concentrarsi oggi 16 gennaio:

Sony Xperia Advance, Acer Liquid Z Duo Z110, Acer Liquid Z Z110, Lenovo K800, T-Mobile Concord, Sony Xperia U ST25a, Sony Xperia U ST25i, Samsung Galaxy S Lightray 4G SCH-R940, Yezz Andy 3G 4.0 YZ1120, Motorola Defy Pro XT560, Sony Xperia Go ST27a, Sony Xperia Go ST27i, Huawei Activa 4G M920, Motorola Atrix TV XT682, Sony Xperia ion 3G LT28h, Sony Xperia ion LTE LT28at, Sony Xperia ion LTE LT28i, Orange San Diego, Vodafone Smart II V860, Sony Xperia Sola MT27i, Samsung Galaxy S2 LTE GT-i9210T, Sony Xperia P LT22i, LG Optimus 3D Max P720, LG Optimus 3D Max P720H, LG Optimus 3D Max P725, LG Optimus Elite LS696, Sony Xperia acro HD SOI12, Xolo X900, Sony Xperia acro HD SO-03D, Sony Xperia S LT26i, LG Spectrum VS920, Motorola MotoLuxe XT615, HTC Velocity 4G, LG Prada 3.0 P940, Motorola Fire XT317, Motorola XT532 e Samsung Galaxy S2 LTE GT-i9210.

Insomma, la situazione va delineandosi con il trascorrere dei giorni. Se da un lato per alcuni smartphone Android pare che non ci siano più i presupposti per continuare ad utilizzare WhatsApp, giustificando in qualche modo la decisione che vede l’app non più disponibile su questi device dal prossimo 1 febbraio 2020, allo stesso tempo in altri casi la scelta pare essere puramente commerciale, invitando in modo implicito gli utenti ad acquistare un nuovo smartphone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>