Come recuperare una password smarrita

di Giovanni Biasi Commenta

password, recupero password

Quello del recupero password è un problema con cui moltissimi utenti hanno a che fare. Soprattutto dopo qualche anno, perdere una vecchia password non è poi così difficile (vai a sapere dove l’avevi segnata…), e di colpo si potrebbe non riuscire ad accedere più a determinati account o impostazioni. In questo articolo daremo un’occhiata generale ai software che permettono di recuperare le password salvate sul computer, senza che sia necessario avere particolari conoscenze informatiche. Vediamo come si fa.

Come recuperare password di un browser

Cominciamo con i browser, e trattiamo i tre principali: Firefox, Google Chrome ed Internet Explorer. Basta una sessione di navigazione in rete per farci immettere chissà quante password, e a volte l’operazione è così automatica che neanche ce ne accorgiamo. Ci vuole una password per accedere alla propria casella email, una per accedere a Facebook, una a Twitter, una per gli account Google e così via… Ma come fare se se ne perde una di queste? Il sistema di recupero password dei siti non è sempre presente e/o funzionale, e vediamo quindi alcuni programmi che servono proprio a questo.
Per quanto riguarda Firefox il programma si chiama PasswordFox ed è scaricabile da questo link; parlando di Google Chrome, invece, useremo ChromePass; mentre per Internet Explorer toccherà effettuare il download di IE Pass View.
Sono tutti programmi dall’utilizzo molto semplice, che vi permettono, in qualche semplice passo, di ricevere una lista di tutte le password salvate sul browser desiderato.

Come recuperare password di Amministratore o Utente di Windows

Per recuperare una password Amministratore o Utente di Windows (XP e Vista), vi consigliamo il download dell’ottimo Ophcrack, che è in grado di eseguire il processo in pochi minuti. Attenzione, però, perché ci sono alcune limitazioni: nel caso di Windows XP, il software riesce a trovare facilmente le password composte da lettere e numeri (senza caratteri speciali, quindi), mentre parlando di Windows Vista le limitazioni sono ancora maggiori, a meno che non si scarichino alcuni add-on a pagamento (e comunque non sarebbe tutto risolto).
Essendo gratis, ne consigliamo comunque l’uso, anche solo per provare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>