Onavo: come risparmiare dati sotto connessione 3G su iPhone e iPad

di Giovanni Biasi Commenta

onavo come risparmiare dati iphone 3g

Quello della connessione 3G, soprattutto qui in Italia, rappresenta un problema spinoso. Vuoi perché la rete cellulare non è ancora diffusissima, vuoi perché la banda dati non riesce quasi mai a raggiungere velocità ottimali, a meno che non ci si trovi nei dintorni di una grande città è difficile che si riesca ad usare fluentemente la connessione 3G per internet. E chi si trova ad avere un abbonamento dati sul proprio iPhone o iPad, siamo sicuri che ha molto a cuore la questione. Oggi vi parliamo di Onavo, un’applicazione che riuscirà a farvi risparmiare banda in fase di connessione a internet sotto rete 3G con i vostri iDevice. Vediamo insieme come funziona.

Prima di tutto, ecco il link dal quale è possibile scaricare l’applicazione. È gratuita, basta scaricarla e utilizzarla comodamente sul proprio dispositivo iOS (attenzione su iPad non è nativa, ma non è un problema: fa comunque il suo dovere).
Cosa fa, in pratica, Onavo? Smanettando giusto un po’ con le impostazioni si può fare in modo di stabilire un tramite tra il vostro device e la rete; quel tramite sarà proprio l’applicazione. Al momento della ricezione dei dati, essi passeranno prima dai server Onavo, che provvederanno a comprimerli e a rispedirli a voi, in modo che vi troviate a scaricare elementi di peso minore.

Ma richiede molto tempo? No: l’attesa richiesta dal doppio trasferimento di file è perfettamente compensata dal download più leggero, e siamo sicuri che non vi accorgerete nemmeno della differenza.
Onavo è in grado di comprimere email, immagini, pagine web e altro, ma non può ancora comprimere dati in streaming come YouTube o Skype (gli sviluppatori, comunque, hanno fatto sapere di starci lavorando).

E voi cosa ne pensate? E soprattutto, cosa state aspettando?
Con Onavo è possibile risparmiare facilmente dal 20 al 50% di dati sotto connessione 3G, e questo è semplicemente utilissimo per chi è sotto contratto dati e sta sempre con un occhio sulle statistiche per assicurarsi di non superare il limite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>