Attributo Nofollow: cos’è e come si usa

di Giovanni Biasi Commenta

attributo nofollow

Se avete anche solo un minimo di pratica con SEO e gestione si siti web, avete sicuramente già avuto a che fare con l’attributo nofollow, nei link che escono dal vostro sito. In questo articolo andremo a spiegarvi nello specifico di cosa si tratta, perché è importante, quando e dove deve e può essere usato, e cosa si rischia se non lo si usa. Leggete di seguito. 

Il funzionamento del nofollow è semplice: la presenza di questo attributo impedisce agli spider e ai motori di ricerca di seguire il link relativo, e quindi di “conferirgli” PageRank. I link col nofollow, insomma, non vengono considerati dai motori di ricerca.
Ma perché utilizzare l’attributo? Come forse già sapete, Google ha delle regole ferree in merito a pubblicità, sponsorizzazioni e link a pagamento: se il noto motore di ricerca trova un link sponsorizzato in un sito, e si accorge che questo link è sprovvisto di attributo nofollow, ci sono alte probabilità di penalizzazione.

Questo perché nell’azienda di Mountain View hanno ben deciso di vietare questo scambio di link, di PageRank e quindi di notorietà: se con vasta disponibilità economica, chiunque potrebbe acquistare un link e posizionarlo ovunque, e anche se si trattasse di contenuti copiati, di spam o chissà cosa, verrebbe aiutato dal nuovo posizionamento.

Proprio per questo, Google non vieta la presenza di link a pagamento, purché essi siano accompagnati proprio dall’attributo nofollow. Applicarlo ai vostri link è semplice e veloce: basta smanettare un po’ col codice HTML e ritrovarsi una cosa del genere:

<a href=”URL” rel=”nofollow”>Testo del link</a>

In questo modo potete star certi di non incappare mai in alcuna penalizzazione da Google.
E a proposito di questo, proprio Big G è stata ultimamente al centro di una polemica che l’ha vista violare le sue stesse regole, e penalizzarsi da sola per un periodo di sessanta giorni.
Quando si dice “la legge è uguale per tutti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>