Guida ai formati DVD

di Michele Costanzo Commenta

Disco DVD
In una recente guida abbiamo analizzato le principali tipologie di Compact Disc e le sigle che le caratterizzano. Proviamo ora a fare un analogo percorso per il DVD, una tipologia di disco ottico che negli anni ha raccolto uno straordinario successo sia come supporto per la distribuzione dei contenuti che come unità di memoria per PC.

Un supporto multiuso

Il supporto DVD a partire dalla stesse dimensioni di un CD offre capacità molto superiori grazie a tracce più ravvicinate ed incisioni dal diametro minore. Il DVD (Digital Versatile Disc) fu pensato a metà degli anno ’90 come un supporto universale utilizzabile in contesti molto diversi tra loro. DVD-Video, DVD-Audio e DVD-ROM rappresentano quindi le denominazioni commerciali con cui ci si riferisce genericamente ai supporti utilizzati per distribuire video, musica e dati rispettivamente.

Come supporto informatico invece la mancata definizione di uno standard comune ha portato alla nascita di due differenti famiglie di DVD. Le sigle DVD-R e DVD+R individuano in questo senso dischi ottici scrivibili con un masterizzatore una sola volta e caratterizzati da piccole differenze tecniche. Inizialmente i masterizzatori in commercio supportavano solo una delle due tipologie mentre ormai da molti anni la maggior parte dei prodotti è compatibile con entrambi i formati.

Dual layer e DVD-RAM

In analogia con i CD le sigle DVD-RW e DVD+RW indicano supporti riscrivibili che possono cioè essere riutilizzati molte volte. La capacità più comune dei Digital Versatile Disc (scrivibili o riscrivibili) è di 4,7 GB. Questa soglia venne superata con l’introduzione dei supporti dual layer che come suggerisce il nome utilizzano due strati per la memorizzazione dei dati portando lo spazio disponibile a circa 8,5 GB.

Un capitolo a parte merita il formato DVD-RAM. Si tratta di speciali dischi riscrivibili con tracce concentriche in cui i dati sono memorizzati in maniera simile ad un hard disk.

[Photo Credits | OpenClipArt]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>