Le classi in Java – Parte IV – L'overloading

di Antonio Avolio Commenta

Java consente l’ introduzione all’interno di una classe di più metodi con ugual nome, ma con intestazione diversa, o nel numero e tipo di parametri formali o nel tipo restituito. L’ overloading è sfruttabile su qualsiasi tipo di metodo della classe. Per capire meglio di cosa stiamo parlando, prendiamo sempre in esame la nostra classe Auto, nella quale abbiamo il nostro unico costruttore Auto (String, String, int, String), e i metodi getProprietario, setProprietario. Supponiamo che sia possibile anche modificare la targa al momento dell’ acquista di un’ auto usata, quindi occorrerà creare un nuovo metodo setProprietario oltre a quello già esistente:

[sourcecode language=’java’]
public void setProprietario(String newP){
proprietario=newP;
}
[/sourcecode]

Il nuovo metodo riceverà un parametro in più newT, di tipo stringa, ed eseguirà un’ operazione in più targa=newT; in definitiva il nuovo metodo sarà:

[sourcecode language=’java’]
public void setProprietario(String newP, String newT){
proprietario=newP;
targa=newT;
}
[/sourcecode]

A questo punto all’interno della nostra classe avremo due metodo setProprietario, che si differenziano solo per il numero di parametri ricevuti, bene proprio in base al numero di parametri ricevuti, Java richiamerà il metodo appropriato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>