leonardo.it

Array Java : Dichiarare Ed Utilizzare Gli Array In Java

 
Antonio Avolio
16 dicembre 2008
Commenta

Ogni qualvolta occorre memorizzare una collezione di oggetti di tipi primitivi e reference possiamo utilizzare gli array. Gli array possono essere monodimensionali o multidimensionali (array di array), per il momento concentriamoci sugli array monodimensionali (o vettori).

Ogni array può essere immaginato come un casellario costituito da un certo numero di scompartimenti, ogni casella è individuata con un numero che chiameremo indice.

Un array può essere dichiarato utilizzando la sintassi :

[sourcecode language='java']
tipo nomeArray[];
[/sourcecode]

Dove tipo è un tipo primitivo oppure un oggetto, nomeArray è il nome che vogliamo dare al nostro contenitore, mentre le parentesi quadre indicano che si tratta di una variabile di tipo Array.

In Java questo tipo di dichiarazione, indica alla virtual machine di allocare un tipo reference cioè viene allocata solo una variabile contente l’indirizzo di memoria della struttura dati.

La creazione dell’array avviene utilizzando l’operatore new, il quale alloca l’array in memoria restituendo l’indirizzo associato.

nomeArray = new tipo[dimensione];

Dove nomeArray è il nostro array, tipo è come sempre il tipo primitivo, e dimensione è il numero di caselle (indice) del nostro array.

Gli elementi dell’array, possono essere utilizzati specificando la seguente sintassi :

[sourcecode language='java']
nomeArray[poisizone];
[/sourcecode]

Dove ancora una volta il nomeArray è il nome dell’array e posizione è la posizione dell’oggetto che ci interessa recuperare o valorizzare.

Vediamo un esempio.

Voglio inizializzare a tutti 0 un array di 10 elementi e di nome numeri, e successivamente stamparne il contenuto.

[sourcecode language='java']
int[] numeri;
numeri = new int [10];
for (int i=0; i numeri[i]=0;
for (int i=0; i System.out.println(numeri[i]);
[/sourcecode]

Come possiamo notare abbiamo seguito le regole sopraindicate, unica osservazione aggiuntiva è l’utilizzo di numeri.length riga 2 e 4, con il metodo length infatti recuperiamo la dimensione dell’array, occorre precisare che tutti gli array in Java vengono numerati a partire da 0, quindi il nostro array avrà indici da 0 a 9.

Categorie: Java, Programmazione
Tags:
Articoli Correlati
Le classi in Java – Parte IV – L'overloading

Le classi in Java – Parte IV – L'overloading

Java consente l’ introduzione all’interno di una classe di più metodi con ugual nome, ma con intestazione diversa, o nel numero e tipo di parametri formali o nel tipo restituito. […]

StringTokenizer Java

StringTokenizer Java

Spesso risulta necessario manipolare dei token di testo, sezionandoli scomponendoli ecc., per aiutarci in queste operazioni in Java è presnete un importantissima classe StringTokenizer, contenuta nel package java.util. L’utilizzo di […]

Le classi Java – Parte VI – Metodi statici

Le classi Java – Parte VI – Metodi statici

Alcuni metodi possono contenere nella loro dichiarazione la clausola static, cerchiamo tramite un esempio di capirne l’ utilizzo e le funzionalità: [sourcecode language='java'] public static int autoImmatricolate(){ return immatricolate; } […]

Le classi Java – Parte V – Campi statici

Le classi Java – Parte V – Campi statici

Spesso è utile dover introdurre campi di classe “condivisibili”, cioè dati che ogni classe deve possedere in comune tra tutti i suoi oggetti, per far ciò è possibile dichiarare uno […]

Il comando shutdow

Il comando shutdow

Molti ignorano alcune importanti opzioni del comando shutdow. Avendo i privileggi di root possiamo lanciarlo con una serie di opzioni realmenti interessanti, vediamone qualcuna: Per effettuare il riavvio: [sourcecode language='java'] […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento