Google Chrome, come attivare le funzioni sperimentali

di Michele Costanzo Commenta

Google Chrome Flags
Fin dal suo debutto il browser Google Chrome ha seguito un ciclo di sviluppo molto serrato. In ogni versione di Chrome sono presenti numerose funzioni sperimentali che per ragioni differenti non sono abilitate. Un comando speciale del browser permette di vedere l’elenco di queste funzioni ed eventualmente di abilitarne l’uso.

Le funzioni sperimentali di Google Chrome

Per accedere all’elenco delle funzioni sperimentali di Chrome digitiamo nella barra degli indirizzi il comando
about:flags
quindi premiamo il tasto Invio sulla tastiera. In risposta Google Chrome visualizzerà una pagina speciale che inizia con un chiaro avvertimento: “Attenzione, prova questi esperimenti a tuo rischio e pericolo“. Bisogna infatti tenere conto che le funzioni sperimentali di Google Chrome non sono ritenute sufficientemente stabili per l’uso quotidiano e potrebbero causare dei malfunzionamenti del browser ed anche la perdita di informazioni memorizzate nel programma. Teniamo conto quindi di questo rischio prima di apportare qualsiasi modifica.

Modificare le funzioni sperimentali di Google Chrome

Il lungo elenco di funzioni sperimentali visualizzate dal comando about:flags può essere ricondotto a due tipologie fondamentali. Alcune funzioni possono essere semplicemente abilitate o disabilitate cliccando sui collegamenti “Abilita” e “Disabilita” sulla relativa riga. Altre funzioni possono invece essere imposte su diverse configurazioni utilizzano un menù a tendina. Esistono anche funzioni sperimentali di Google Chrome per cui non è possibile nessuna azione: si tratta di caratteristiche non supportate dal sistema operativo che si sta usando.

Quando si modifica una impostazione Google Chrome mostra il pulsante “Riavvia ora” che serve a rendere operative le modifiche. Il pulsante “Ripristina i valori predefiniti per tutto” (evidenziato nell’immagine) permette invece di riportare tutte le funzioni sperimentali al rispettivo valore predefinito annullando le modifiche eventualmente apportate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>