Come riconoscere la mail con ricatto bitcoin: tutta una truffa

di Gio Tuzzi Commenta

Da oggi 13 settembre sappiamo ufficialmente come riconoscere la mail con ricatto bitcoin, visto che si tratta di una vera e propria una truffa

Sta girando molto in queste ore una presunta mail con ricatto bitcoin, con cui gli utenti vengono invitati a pagare un riscatto affinché l’hacker non divulghi informazioni che ci vedono colpevoli di aver guardato un video porno secondo quanto abbiamo raccolto.

Ecco più in particolare il testo riguardante la mail con ricatto bitcoin, che a conti fatti si è rivelata la classica truffa con cui gli utenti sono portati ad accedere a pagine pericolose:

“Ciao, caro utente di “dominio”.
Abbiamo installato un trojan di accesso remoto sul tuo dispositivo.
Per il momento il tuo account email è hackerato (vedi , ora ho accesso ai tuoi account).
Ho scaricato tutte le informazioni riservate dal tuo sistema e ho anche altre prove.
La cosa più interessante che ho scoperto sono i video dove tu masturbi.

Avevo incorporato un virus sul sito porno dopo di che tu l’hai installato sul tuo sistema operativo.
Quando hai cliccato su Play di un video porno, in quel momento il tuo dispositivo ha scaricato il mio trojan.
Dopo l’installazione la tua camera frontale ti filma ogni volta che tu masturbi, in più il software è sincronizzato con video che tu scegli.

Per il momento il software ha raccolto tutte le informazioni sui tuoi contatti dalle reti sociali e tutti gli indirizzi email.
Se tu vuoi che io cancelli tutti i dati raccolti, devi trasferirmi $300 in BTC (criptovaluta).
Questo è il mio portafoglio Bitcoin: 1CXup5BRrEFuBHDeQcduCvfu3P48rXHrck
Una volta letta questa comunicazione hai 2 giorni a disposizione.

Appena hai provveduto alla transazione tutti i tuoi dati saranno cancellati.
Altrimenti manderò i video con le tue birichinate a tutti i tuoi colleghi e amici!!!

E da ora in poi stai più attento!
Per favore, visita solo siti sicuri!
Ciao!”.

Insomma, fate molta attenzione alla mail con ricatto bitcoin, perché in passato le autorità hanno già evidenziato che si tratti di una vera e propria truffa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>