Sicurezza informatica delle istituzioni: crescono consapevolezza e… attacchi cybercrime

di Redazione Commenta

Sicurezza informaticaPrima le note positive. Nel corso del 2020 e in questa prima parte del 2021 la consapevolezza tra gli operatori delle istituzioni nei confronti dei pericoli della sicurezza informatica è cresciuta e, con essa, gli investimenti, anche in formazione, utili per arginare il fenomeno del cybercrime.

Osservando il bicchiere nella porzione mezzo vuota, però, emerge anche come il fenomeno sia in corso di drastico peggioramento e che, come più volte abbiamo sottolineato, le repentine evoluzioni indotte dal Covid-19 abbiano svolto un ruolo fondamentale per orientarne gli effetti più pregiudizievoli.

Nel suo periodico aggiornamento, infatti, l’associazione italiana per la sicurezza informatica Clusit ha dichiarato come il 2020 abbia costituito un record negativo degli attacchi informatici, tanto che a livello mondiale ne sono stati accertati 1.871 di entità grave, con una media di oltre 155 fenomeni al mese, contro i 139 del 2019. Il primato negativo spetta al mese di dicembre, quando si è superata quota 200 attacchi gravi. Insomma, il 2020 ha portato in dote il 12% di attacchi gravi in più rispetto all’anno precedente, con un trend di crescita costante nell’ultimo quadriennio, e con un + 66% rispetto al 2017.

Ma come fronteggiare questo deterioramento, con impatti economici non marginali? È sicuramente urgente ripensare a fondo le logiche di contrasto e di mitigazione di queste minacce, adottando quelle risorse che siano utili per impedire che la necessaria, prevedibile e irreversibile adozione più capillare dell’ICT possa finire con il determinare dei pregiudizi sociali ed economici.

In tale scenario, aggiunge ancora il report, il cyber crime è stato causa dell’81% degli attacchi gravi a livello globale, mentre le attività di cyber espionage costituiscono il rimanente 14% degli attacchi e, in buona parte, sono relativi ad attività che sono direttamente o indirettamente correlate ad un evento come le elezioni USA della seconda parte del 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>