Il trojan Kimya

di Redazione Commenta

Questo attacco veste i panni di Homer Simpson, il trojan invia un messaggio in inglese agli utenti AIM, che hanno aggiunto nella lista il contatto: chunkylover53 con un collegamento che porta al download del trojan kimya.exe facendo finta che ciò sia un episodio inedito, ma appena installato iniziano i problemi con messaggi di errore e la scomparsa delle icone dal desktop.

Il PC viene trasformato in un zombie, cioè un computer utilizzato da malintenzionato per sferrare attacchi in remoto con la certezza di non essere identificati.

Per liberarsi da questo pericolosissimo malware occorre seguire i seguenti passi:
•    Disattivare il ripristino di configurazione al fine di evitare copie di backup infette;
•    Scaricare dalla rete il tool specifico per la rimozione del malware, che è chiamato X-Cleaner Deluxe, distribuito in versione gratuita per 3 giorni, il software è utilizzabile dopo una registrazione gratuita presso il sito Web del produttore con una e-mail valida;
•    Installare il software per definire le linee di difesa per proteggersi da ogni attacco, il software si installa con pochi clic;
•    Tenere aggiornati sia il software che le firme per difendersi al meglio, poiché alla prima installazione, il database delle firme presenti non è aggiornato;
•    Dopo aver eseguito l’update del programma occorre  eseguire una scansione del sistema per scovare il trojan Kimya avviandola dalla scheda Malware Scanner, selezionando la partizione dove risiede il Sistema Operativo e quindi avviare con tasto “Start Scan for Malware”;
•    Infine, il software rileva il trojan Kimya (se presente) con una finestra di allarme, per cui facendo clic su Remove it nella schermata che appare al termine della scansione il malware viene rimosso definitivamente dal computer dell’utente vittima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>