Come aggiornare Joomla

come aggiornare joomla, aggiornamento joomla

I CMS, content management system, sono, in pratica, le piattaforme su cui si basano i siti web, e ce ne sono di più tipi. Ci sono quelli custom, cioè programmati direttamente dall’utente (o da chi per lui) secondo esigenze particolare, o ci sono quelli pubblici, come WordPress o Joomla, probabilmente i due più famosi, che permettono di mettere su un sito web senza troppo sforzo, e soprattutto in modo semplice e intuitivo.
In questo articolo vi parleremo del secondo che vi abbiamo nominato, e nella fattispecie, dei suoi aggiornamenti.
Come si fa ad aggiornare Joomla? Qual è la procedura da portare avanti? Leggete di seguito e lo scoprirete.

Cos’è Google Panda?

google panda, cos'è google panda

Google. Basta pronunciare questa parola per far pensare a tantissime cose: il nuovo Google Plus, ad esempio, GMail, AdSense, Google Shopping, Google Maps, e ovviamente il sito principale, il motore di ricerca più famoso al mondo, che si basa su una serie di algoritmi complessi.
Algoritmi che, come sembra ovvio, godono di tanto in tanto di aggiornamenti per rendere l’esperienza di ricerca ancora migliore, andando a filtrare al meglio i risultati che ci verranno restituiti.
Ma ultimamente si parla di qualcosa, di un certo Google Panda che sembra stia andando a penalizzare fortemente alcuni siti a vantaggio di altri.
Ma in cosa consiste? C’è da avere paura, cari webmaster?
Sì, ma moderatamente. E soprattutto non c’è niente di irreversibile.
Leggete un po’ oltre.

Come creare una sitemap su WordPress

wordpress sitemap

Torniamo con la serie di articoli dedicata ai neo-webmaster, ai blogger, o a chi in ogni caso si trova ad occuparsi di un sito web e della sua gestione. Oggi vi parliamo delle sitemap in un sito basato su WordPress, uno dei CMS gratuiti più famosi al mondo. Ma che cos’è una sitemap, e a cosa serve? Ecco, la sitemap è uno strumento fondamentale per far conoscere a Google il vostro sito, così che non se ne perda neanche una pagina e abbia indicazioni (che poi potrà seguire o meno) sulla cadenza con la quale aggiornare ogni singola zona del vostro portale. Vediamo di scoprire insieme, di seguito, un utilissimo plugin che permette di creare una sitemap sul proprio sito WordPress.

Google Analytics: cos’è e come si usa

google analytics

I webmaster, oltre che costruire un sito, determinate il layout e le impostazioni, devono stare anche molto attenti alle sue statistiche. I visitatori, quindi, il traffico generato, le pagine più lette, le keywords più efficaci, e questo genere di informazioni. Generalmente i servizi di hosting prevedono di fornire (gratuitamente o meno) questi dati, ma oggi andremo a parlare di Google Analytics, il servizio (tutto assolutamente gratuito) di Google che permette di tenere d’occhio tutto il traffico generato dal vostro sito, in tutte le sue sfaccettature.
Andiamo a vedere come si fa ad usare e ad installare sulla vostra pagina web.

Come effettuare trasferimenti in FTP su un dominio web

trasferimenti ftp

Ogni webmaster, prima o poi (più prima che poi), avrà avuto a che fare con i trasferimenti FTP (File Transfer Protocol). Per installare un CMS, per aggiungere, eliminare o spostare elementi dalle cartelle del sito, si può dire che è il modo ideale per gestire la situazione. Ma un utente alle prime armi potrebbe non avre le idee molto chiare. Cos’è un trasferimento FTP? Come si effettua? Quali programmi e quali dati servono?
Andiamo insieme a fare un riassunto.

Come modificare il CSS di un template Joomla

modificare css joomla, css joomla

In questo articolo vogliamo continuare a parlare di creazione e gestione di siti web, e questa volta ci riferiamo ai CSS dei template di una delle piattaforme più famose, Joomla. Ma cos’è un CSS? Acronimo di Cascading Style Sheets, rappresenta una o più pagine di codice atte a regolare lo stile visivo del sito. E si intendono i font, quindi, sia stile che grandezza che colore; ma anche la dimensione delle colonne, degli spazi da riempire col testo principale (il cosiddetto body), e così via. I meno esperti, però, potrebbero trovare piuttosto difficoltoso modificare manualmente uno di questi valori, anche se in realtà è relativamente semplice. Andiamo a vedere nel dettaglio come si fa.

Joomla: come visualizzare feed RSS multipli con un solo modulo

rss multipli

Oggi torniamo sul tema webmaster, andando a toccare uno di quei punti che potrebbero creare qualche difficoltà ai neofiti, a chi è proprietario di un sito da poco e non sa bene come gestirlo. Un po’ di tempo fa vi abbiamo spiegato come impostare i feed RSS del vostro sito web, ma oggi vogliamo darvi qualche informazione su come si fa, su un sito basato su Joomla, a visualizzare più feed provenienti da più fonti, usando però uno stesso modulo. È una cosa che potrebbe servire in svariate situazioni: potreste aver bisogno di inserire tutti gli articoli dei vostri siti in una sola pagina, magari, oppure di raccogliere le news più interessanti dei vostri portali preferiti, così da proporle ai vostri lettori.
Vediamo un po’ come si fa.

Come aumentare il PageRank di un sito

pagerank, aumentare pagerank sito

Chiunque apra un sito deve fare i conti con un sacco di cose. Impostazioni, impaginazione, CSS, font, immagini, e chi più ne ha più ne metta. E uno dei fattori da cui non si può assolutamente prescindere, è quello che riguarda la popolarità del sito, e nello specifico il modo in cui è visto da Google – il maggior motore di ricerca del web. E Google, ad ogni sito, (o, per essere più precisi, ad ogni pagina) assegna un valore chiamato PageRank. Più alto è il PageRank, più popolare è il sito, più notato è da Google. E come si fa, quindi, a fare aumentare questo valore? Scopriamolo insieme di seguito.

Come cambiare editor su Joomla

cambiare editor joomla

I CMScontent management system – rappresentano il modo con cui si creano i siti web. Ci sono quelli personalizzati, generalmente abbastanza costosi, se su ordinazione, e quelli standard e facilmente scaricabili da internet. Tra questi ultimi, troviamo WordPress e Joomla, prima degli altri. E proprio parlando dell’ultimo citato, uno dei problemi spesso fronteggiati dagli utenti rappresenta il cambio di editor; come si fa, cioè, a cambiare l’editor di testo col quale scrivere i propri articoli. È tutto piuttosto semplice, ma continuate a leggere per scoprire passo passo l’evoluzione del processo.

Come creare Feed RSS per il vostro sito web

Oggi vi parliamo di una cosa che ha da sempre rappresentato un problema per i webmaster in erba: la creazione di Feed RSS per il proprio sito. In genere, quando si parla di questo, si nominano pagine XML e chissà quale genere di codice, e questo può far spaventare i neofiti. Oggi vi offriamo un modo semplice, comodo e veloce per creare i vostri feed RSS (nb: il metodo è consigliato per i siti web che non contano troppe pagine).

Come inserire un player di YouTube sul proprio sito

Quanti video ci saranno su YouTube? Milioni? Miliardi? Moltissimi, sicuramente, è difficile anche immaginarli. Il sito, fondato nel 2005 da tre volenterosi ragazzi, è oggi il punto di riferimento mondiale per l’upload e la condivisione di video, con possibilità di account e playlist personali, aggiunta di commenti, video di risposta e quant’altro (molti non faticano a definirlo un “video social network”, per le vaste possibilità di interazione che offre).

Con questa guida vogliamo rivolgerci ai webmaster; a chi, che sia enorme o minuscolo, abbia uno spazio web nel grande mondo della rete, e volesse inserirci un player YouTube da cui visualizzare tutti i video caricati dal proprio canale.

Di seguito, i passi per farlo:

  1. Innanzitutto, bisogna accedere a questo link, che è la pagina con cui YouTube permette di personalizzare il proprio player;
  2. Poi, è necessario fornire le prime informazioni: almeno un nome e una descrizione sommaria;
  3. Ora è il turno di colori e layout: nove le combinazioni cromatiche disponibili e due tipi diversi di layout, uno più semplice e uno coi video correlati, così da incontrare ogni stile ed ogni palato possibile;
  4. Deciso tutto questo, è ora il momento di scegliere quali video vogliamo che compaiano nel player: è possibile selezionare sia Tutti i video, che una Playlist a scelta;
  5. Adesso non ci resta che generare e salvare il codice relativo. Cliccate su “Genera codice”, selezionatelo e incollatelo nel foglio HTML del vostro sito, nella posizione che desiderate.

Dalla nostra, non possiamo che consigliarlo a chiunque: creare WebTV ad-hoc per un sito può costare molto, e non tutti hanno questa possibilità. YouTube, come abbiamo visto, offre ai webmaster uno strumento comodo e di facile utilizzo, che permette in pochi passi di installare un “YouTube personale” direttamente nel proprio spazio web.

A costo zero, e con tutte le comodità della versione originale.

Strumenti Webmaster: Come Usare Quelli Di Google

Gli strumenti Webmaster sono essenziali per il corretto controllo di un sito web, e senza dubbio quelli offerti da Google sono tra i migliori disponibili in forma gratuita. Senza infatti scomodare quelli a pagamento, gli strumenti Webmaster di Google sono molto completi e professionali, e in questo articolo vediamo di spiegarvi come utilizzarli nel migliore dei modi.

Strumenti Webmaster: Come Usare Quelli Di Google

Prima di tutto, per usufruire degli strumenti Webmaster dell’azienda di Mountain View è necessario avere attivo un account di Google. Se non ce l’avete ancora, potete crearne uno nuovo in pochi minuti direttamente dall’home page del popolare motore di ricerca web. Una volta fatto, potrete accedere liberamente a tutti gli sturmenti Webmaster offerti da Google.

Troviamo per esempio Google Analytics, il quale permette di monitorare in maniera molto precisa le visite di un sito web. Se invece siete più interessati al posizionamento del sito, sappiate che esiste una sezione apposita degli strumenti di Google, nella quale potete inserire la sitemap, vedere le parole chiave più ricercate, eccetera..

Tools Webmaster : A Cosa Servono

Cosa sono I Tools Webmaster ? A cosa servono in realtà ? Vediamo di fare luce sull’argomento in questo articolo.

Tools Webmaster: A Cosa Servono

I Tools Webmaster, o strumenti per il Webmaster, sono dei veri e propri servizi online o applicazioni installate sul PC in grado di fornire un valido aiuto al Webmaster che ha appena finito di realizzare un sito web oppure che desidera monitorare l’andamento di uno già avviato.

Esistono diversi tipi di Webmaster Tools, e tra i più famosi e potenti possiamo ricordare quelli di Google, di Yahoo e di Bing, ovvero dei tre principali motori di ricerca di Internet.

Gli strumenti per i Webmaster servono ad avere sempre sotto controllo i dati più importanti di un sito web, come le pagine indicizzate, il numero di visitatori per pagina, quanto tempo ogni visitatore rimane su una determinata pagina, le parole chiave più utilizzate, eccetera..

Soltanto dopo un’attenta analisi dei dati degli strumenti dei Webmaster sarà possibile scoprire i punti deboli del sito e potenziarli per bene.

Spazio Web : Quanto E’ Realmente Necessario

Quanto spazio web è realmente necessario quando si realizza un sito web? La risposta è molto semplice: dipende tutto dalla tipologia del sito web che si ha intenzione di realizzare.

Spazio Web: Quanto E' Realmente Necessario

Per fare qualche esempio veloce, un sito di vetrina aziendale o di un ristorante non ha certo bisogno di un grande quantitativo di spazio web, qualche centinaio di MB, o anche 1-2 GB per stare larghi, sono più che sufficienti. Discorso diverso invece se si ha intenzione di realizzare un forum, un sito di e-commerce, un sito di social network o uno di notizie quotidiane. Questa tipologia di siti utilizza un gran numero di risorse, in quanto sono siti web dinamici e che aumentano di dimensioni col tempo. Al contrario, un sito di vetrina aziendale è di tipo statico, ovvero ha fin dall’inizio un certo numero di pagine e difficilmente verrà aumentato lo spazio web occupato.

Quando scegliete l’hosting, fate sempre attenzione allo spazio web effettivamente disponibile, ed evitate le offerte con spazio illmitato.

10 Plugin WordPress Per Creare Una Form Mail

WordPress è uno dei CMS (Sistemi di Gestione Contenuti) più utilizzati al mondo, sopratutto se il nostro intento è creare un blog.

wordpress plugin

Vediamo insieme quali sono i plug-in per aggiungere al vostro sito o blog in WordPress una form mail e gestire al meglio la comunicazione con i visitatori.

1 ) Fast and Secure contact form

Download
Si tratta di un modulo di contatto ideale per WordPress che permette anche di aggiungere campi personalizzati di raccolta dati aggiuntivi.

2 ) Visitor Contact form

Download
Si tratta di un modulo di contatto specifico per WordPress che ha anche un sacco di funzioni aggiuntive. Consente di vedere lo status Skype, il gestore dei contatti e molto altro.

3 ) Tiny Contact Form

Download
Questo è un modulo di contatto molto valido. Certo, non ha molte ozioni, ma fa bene il suo lavoro.

4 ) Scaleable Contact Form

Download
Modulo di contatto scalabile in Ajax. È possibile, inoltre,  aggiungere facilmente campi extra.

5 ) WP Contact Form

Download
Specifico per WordPress, è semplice e fa bene il suo lavoro.

6 ) SimpleModal Contact form

Download
Questo plug-in utilizza sia jQuery che SimpleModal per la finestra di dialogo. Si può inserire anche nei template.

7 ) Form MM

Download
Vi consente di costruire il vostro form in modo semplice e attraverso WordPress, con molte funzionalità aggiuntive.

8 ) Dagon Design Mailer Form

Download
Questo è un sistema di mailing per WordPress che ha un sacco di caratteristiche funzionali, come la capacità di creare diversi forme e molto altro.

9 ) Clean Contact

Download
Si tratta di un modulo di contatto ideale per WordPress. Non richiede quasi nessuna configurazione ed è estremamente semplice da installare.

10 ) cFormsII

Download
Un altro modulo di contatto ideale per WordPress. Utilizza Ajax e consente di creare anche moduli a più pagine.

via | http://blog.triphp.com

Articolo scritto in collaborazione con iGoWeb.it