Nintendo Wii Arriva Nelle Scuole E Nei McDonald’s

di Francesca Manzari Commenta

Nintendo Wii come tuti saprete, è la console per videogiochi prodotta da Nintendo come successore di Nintendo GameCube e nonostante sia nata con l’intento di rivolgersi a un numero più ampio di utenze è di fatto diventata una concorrente di PlayStation 3 e Xbox 360.
Certo la Wii è dotata di una caratteristica in più ovvero il suo Wiimode un controller senza fili in tutto simile a un telecomando.
Nintendo Wii
Per la sua capacità di reagire alle forze vettrici Wii ha sicuramente avuto un gran successo di pubblico ed è stato forse questo a spingere i suoi produttori a pensarla come uno strumento utile per l’apprendimento.
Pare infatti che il colosso Giapponese sia seriamente intenzionata a lanciare la console all’interno delle scuole nipponiche stando a quanto affermato da Shigeru Miyamoto – uno dei più importanti progettisti di Nintendo nonché creatore di Super Mario. Intervistato a Londra dove si trovava per ritirare il premio Game British Academy Video Games Award ha dichiarato che entro l’anno prossimo tutte le scuole giapponesi utilizzeranno le console Nintendo Wii e DS.

Certo l’idea di Miyamoto, va da sé, ha come obiettivo quello di creare un nuovo mercato dove vendere le sue console, ma se si pensa a questa non solo come fonte di svago si può ben capire che in realtà potrebbero essere utili a creare un approccio più diretto alle materie studiate suscitando un interesse maggiori negli alunni. In fondo, come Miyamoto stesso ha confermato, le console in questione sono già utilizzate nelle gallerie d’arte e nei musei.

A accrescere sempre più la popolarità della console Nintendo e del loro poliedrico utilizzo arriva anche McDonald’s. Pare infatti che la divisione giapponese della catena di fast food abbia investito ben 2,2 milioni di dollari nello sviluppo di un’applicazione per DS atta a istruire i nuovi arrivati alle modalità di lavoro dello stesso McDonald’s.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>