Guadagnare Online Con BeRuby

di Enza Bocchino Commenta

Guadagnare online senza far niente, ossia semplicemente navigando su Internet, è il sogno di tutti. Lo consente il sito Beruby, dopo una semplice e veloce registrazione gratuita. Una volta iscritto, è possibile accedere ad un pannello in cui sono esposte, in vetrina, le aziende che hanno deciso di diventare inserzioniste.

Visionando le convenzioni stipulate dalle singole imprese, è possibile prendere visione del dettaglio dell’ “affiliazione” con il brand. In alcuni casi, infatti, basta semplicemente, attraverso il sito BeRuby, navigare tra le pagine del sito con il quale si decide di guadagnare online.

Tuttavia, i brand che chiedono soltanto la navigazione su determinate pagine, quasi sempre quelle prodotto, non sono moltissime e in ogni caso, accanto a questa prima azione, chiedono agli iscritti una serie di altre attività.

Molto più frequenti, invece, sono i casi in cui agli utenti è richiesta un’azione più concreta, come l’iscrizione ad una newsletter o l’acquisto di un prodotto e servizio. E’ lo stesso sito Beruby.com a mettere ordine tra le diverse tipologie per guadagnare online, dividendo i partner in tre sezioni specifiche, ovvero “Pagano per visita“, “Pagano per registrazione” e “Pagano per acquisti“.

In ogni momento, è possibile accedere al pannello personale, indicato con la voceSaldo”, dove è visualizzabile il credito accumulato. E’ possibile, inoltre, invitare al programma anche i propri amici, senza alcun limite. La cosa interessante è che, nel momento in cui i propri conoscenti inizieranno a guadagnare online con Beruby,  un sesto dei loro compensi spetterà a chi avrà allargato la rete dei propri contatti. Si inizia a monetizzare quando si raggiunge un credito minimo di dieci euro che verrà versato sul conto Paypal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>