Cosa fare per superare i problemi macOS Big Sur dopo l’aggiornamento di novembre

di Gio Tuzzi Commenta

Tutte le informazioni necessarie per mettersi alle spalle le recenti anomalie

Ci sono ancora molti nodi da sciogliere oggi 21 novembre per il pubblico Apple. Dopo il rilascio di macOS Big Sur la scorsa settimana, un numero di proprietari di MacBook Pro del 2013 e 2014 ha scoperto che l’aggiornamento ha bloccato le loro macchine. Gli utenti interessati hanno visto i loro Mac bloccarsi visualizzando una schermata nera dopo aver tentato di installare il nuovo software. Vediamo dunque come gestire situazioni del genere.

macOS Big Sur
macOS Big Sur

Istruzioni ufficiali per gestire i problemi macOS Big Sur dopo l’aggiornamento di novembre

Provando ad affrontare i bug, abbiamo scoperto che Apple abbia risolto questo problema tramite un nuovo documento di supporto che fornisce istruzioni su cosa fare se ‌macOS Big Sur‌ non può essere installato su un computer MacBook Pro 2013 o 2014. Apple suggerisce ai proprietari di Mac che riscontrano questi problemi, scollegare i dispositivi esterni, provare a riavviare, ripristinare SMC e ripristinare NVRAM o PRAM. Dal documento di supporto emergono i principali step da seguire, secondo le dritte fornite dalla mela morsicata:

  1. Tieni premuto il pulsante di accensione sul Mac per almeno 10 secondi, quindi rilascialo. Se il tuo Mac è acceso, si spegne.

  2. Scollega tutti i dispositivi esterni dal Mac, inclusi eventuali display e accessori USB, e rimuovi qualsiasi scheda inserita nello slot per schede SDXC. Quindi accendi il tuo Mac.

  3. Se il problema persiste, reimpostare l’SMC come descritto per i computer notebook con una batteria non rimovibile.

  4. Se il problema persiste, reimposta NVRAM o PRAM.

Quelle appena riportate, sono indicazioni ufficiali fornite da Apple, per tutti coloro che nell’ultima settimana hanno riscontrato anomalie significative coi propri dispositivi. Come scritto ad inizio articolo, l’aggiornamento macOS Big Sur di novembre ha messo in difficoltà soprattutto chi si ritrova con prodotti del 2013 o del 2014.

Come riportato anche da OptiMagazine, Apple afferma che se queste soluzioni non funzionano, i clienti interessati dovrebbero contattare il supporto Apple per ulteriore assistenza con il problema. Il documento dice anche che Apple prevede di aggiornare l’articolo non appena saranno disponibili ulteriori informazioni. Per sicurezza, gli utenti con modelli di MacBook Pro precedenti del 2013 o 2014 dovrebbero evitare di installare l’aggiornamento ‌macOS Big Sur‌ in questo momento fino a quando non sarà disponibile una correzione più definitiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>