BSD: uno standard Unix e anche Linux

di staff Commenta

In questo articolo si farà una breve panoramica riguardante lo standard che nel tempo è stato formalizzato da enti, associazioni, consorzi e organizzazioni varie. Come standard di fatto poiché facente parte di alcune implementazioni molto diffuse vi è BSD.
Lo sviluppo di BSD iniziò quando la fine della collaborazione fra l’Università di Berkeley e l’AT&T generò una delle prime e più importanti fratture del mondo Unix, dal quale derivò direttamente Linux. L’università di Berkeley proseguì nello sviluppo della base di codice di cui disponeva, e che presentava parecchie migliorie rispetto alle versioni allora disponibili, fino ad arrivare al rilascio di una versione completa del sistema operativo, chiamato appunto BSD, del tutto indipendente dal codice dell’AT&T.

Anche se BSD non sia mai stato uno standard formalizzato, l’implementazione dell’Università di Berkeley nella sua storia ha introdotto una serie di estensioni e interfacce di grandissima rilevanza, come i collegamenti simbolici, la funzione select e i socket di rete. Per questo motivo si fa spesso riferimento esplicito alle interfacce presenti nelle varie versioni dello Unix di Berkeley con un’apposita sigla.

Nel 1983, con il rilascio della versione 4.2 di BSD, fu definita un’implementazione delle funzioni d’interfaccia. Per fare riferimento alle precedenti versioni si usano poi le sigle 3BSD e 4BSD. Le varie estensioni ideate a Berkeley sono state aggiunte al sistema nelle varie versioni succedutesi negli anni, fino alla versione rilasciata nel 1993, che costituisce l’ultima release ufficiale dell’università di Berkeley. Si tenga presente che molte di queste interfacce sono presenti in derivati commerciali di BSD come Sun OS. Il kernel Linux e le glibc forniscono tutte queste estensioni che sono state in gran parte incorporate negli standard successivi e nelle diverse distribuzioni Linux che hanno invaso, ormai, il mondo intero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>