Linux: nomi e caratteristiche delle distribuzioni più famose

di Giovanni Biasi Commenta

distribuzioni linux

Grazie alla sua facilità d’uso e alla sua natura estremamente open source, il sistema operativo Linux è amato e utilizzato da milioni di utenti in tutto il mondo. A differenza degli altri OS celebri, però, non offre una versione “standard” e di base da cui possa partire chiunque, ma diverse distribuzioni con caratteristiche differenti, ognuna più o meno adatta ad un certo tipo di utente.
Questo articolo servirà proprio per darvi un’idea di base sulle varie distribuzioni offerte da Linux, per cercare di offrirvi uno spettro di conoscenze generale da cui partire.

Ubuntu

Ubuntu è la distribuzione Linux più semplice da utilizzare, e adatta anche a chi è totalmente estraneo all’ambiente. La distribuzione è aggiornata una volta ogni sei mesi. Se state muovendo i vostri primi passi nel mondo di Linux, quindi, vi consigliamo di utilizzarla, per cominciare. Cliccate qui per il sito ufficiale, e qui per quello italiano.

SUSE

Un’altra distribuzione particolarmente user-friendly, e particolarmente pensata per gli utenti Windows. SUSE supporta infatti un tool di ridimensionamento per partizioni NTFS, e inoltre riconosce driver per diverse periferiche pensate per il sistema operativo Microsoft. SUSE offre una gestione del sistema particolarmente semplice ed intuitiva. Qui per il sito ufficiale.

Debian

Debian è una delle distribuzioni Linux più famose, e una di quelle più anziane (nasce addirittura nel 1993). Tra le sue caratteristiche troviamo l’estrema rigidità nella politica del software libero e l’ottima stabilità, che ha fatto sì che diventasse una delle piattaforme più utilizzate in ambiente server. Qui per il sito ufficiale, qui per quello italiano.

Arch Linux

Questa distribuzione è pensata per gli utenti che hanno già una certa esperienza con l’ambiente GNU/Linux, e specialmente con le funzioni della linea di comando. È completamente configurabile dall’utente, sin dalla prima installazione, tanto che non viene neanche fornita un’interfaccia desktop. Qui per il sito ufficiale, qui per quello italiano.

Gentoo Linux

Concludiamo con una distribuzione famosa per il livello di personalizzazione. Gentoo Linux è configurabile praticamente in ogni suo aspetto: Portage, sistema di gestione dei pacchetti, permette di installare le applicazioni compilandole direttamente dal codice sorgente, e questo fa sì che il sistema operativo aderisca perfettamente all’hardware su cui è stato montato. Adatta a chi ha già familiarità con l’ambiente. Questo il sito ufficiale, e questo quello italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>