LED TV / Televisori LCD : SHARP Presenta la Tecnologia QUATTRON

di Andrea Lazzo Commenta

In seguito all’uscita sul mercato del LED, la Sharp ha sviluppato una nuova tecnologia chiamata RGBY QUATTRON. Dal nome, RGBY, è possibile capire che oltre al Rosso, al Verde e al Blu, si unisce anche il Giallo (Y = Yellow), per fornire delle immagini ancora più realistiche.

nuove led tv da sharp

Questa operazione, un perfezionamento di livello strutturale dei pixel nei televisori LCD, non solo rende più realistici i colori giallo e oro, ma rende più naturali anche il verde, il blu e il marrone. Aggiungendo il quarto sub pixel, ovviamente (e matematicamente) si è ampliata la gamma di gradazioni di colore disponibile. Il risultato è una risoluzione maggiore, dei colori vivi da far paura.

Se questo è un obiettivo già di per sé strabiliante, la Sharp vuole lasciare letteralmente a bocca aperta i suoi nuovi clienti. Infatti, la casa produttrice giapponese, ha lavorato molto anche sul fattore energetico, concentrandosi sugli impatti ecologici dei propri prodotti. Il QUATTRON prevedono una migliore apertura dei pixel, per ottimizzare la quantità di luce della retroilluminazione. Se siete interessati all’acquisto di questo meraviglioso prodotto, lo potrete trovare in tre modelli differenti, in formato da 40, 46 e 52 pollici, con un prezzo che parte dai 1300 euro. Le tre dimensioni, si dividono in due serie, la LE820E e la LE810E. La tecnologia a cristalli liquidi finora ha permesso di apprezzare il realismo delle immagini, specie se in formato blu ray.

Ora, anche gli eventi dal vivo, come partite di calcio o spettacoli, saranno ancora più emozionanti da vedere. Il prezzo, non è assolutamente male, data la qualità del prodotto e le caratteristiche innovative. Insomma, il SHARP QUATTRON è davvero una bella novità, sia per coloro che hanno deciso di prendersi un nuovo TV, sia per gli amanti della tecnologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>