Personalizzare il desktop KDE

di staff Commenta

Grazie ai Widget è possibile personalizzare il desktop di KDE, infatti, è possibile inserire nuovi elementi come dizionari o riproduttori multimediali, vediamo quindi come dare un tocco di stile in più alla scrivania cambiando anche tema. Basta veramente poco per aggiungere oggetti che utilizziamo spesso e che ci servono subito sott’occhio in maniera tale da avere tutto sotto controllo, almeno quello che utilizziamo più di frequente.


Analizziamo di seguito una semplice procedura che permette in soli tre passi di aggiungere un elemento, nel nostro caso aggiungeremo un elemento che permette di monitorare il consumo della batteria del nostro notebook o netbook. Iniziamo subito, dopo aver avviato il nostro sistema linux, nel quale abbiamo installato l’interfaccia grafica KDE.
Portiamoci in un punto libero del desktop e premiamo il tasto destro del mouse.
Dal menu a tendina che compare selezioniamo la voce Aggiungi oggetti, oppure si può scegliere la scorciatoia da tastiera CTRL+A. subito dopo eseguito il comando, apparirà la lista di tutti i Widget che abbiamo a disposizione e che possiamo subito utilizzare. Scorriamo la lista per guardare quali elementi abbiamo a disposizione, ognuno dei quali presenta una piccola descrizione molto utile e intuitiva.


Il secondo passo che bisogna fare, anzitutto, è evitare di inserire troppi elementi perché altrimenti non si capisce nulla e anche perché il sistema ne risente in performance perché i Widget sono delle piccole applicazioni che rimangono in memoria perennemente da quando il PC viene acceso fino a quando il PC viene spento.
Continuando con l’esempio, cerchiamo lo stato della batteria del nostro portatile, clicchiamo sopra sulla voce Monitor della batteria e in seguito su Aggiungi oggetto.
Infine, comparirà il terzo Widget che mostra lo stato della batteria simile a quella presente nei cellulari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>