[Cydia] Come gestire il multitasking sul lockscreen su iOS

di Giovanni Biasi Commenta

lockscreen multitasking

Apple permette di fare un sacco di cose, proprio tante. E d’altronde è famosa per questo, per le migliaia di applicazioni e funzionalità disponibili nei dispositivi prodotti a Cupertino. Allo stesso tempo, però, impone tantissimi limiti ai propri utenti, perché essi facciano esattamente ciò che dice lei e come lo dice lei. Vuole, insomma, avere il pieno controllo sui propri fruitori.
In questo articolo vi parliamo di un comodo tweak disponibile su Cydia che permette di usare il multitasking sul lockscreen dei dispositivi iOS (e quindi iPhone, iPad e iPod Touch). Leggete di seguito come si fa e quali sono i requisiti per riuscirci.Prima di tutto, come vi abbiamo accennato, si tratta di Cydia, e quindi c’è bisogno che sul vostro dispositivo sia stata effettuata la procedura di jailbreak (che, per chi non lo sapesse, permette di installare applicazioni di terze parti, aprendo quindi la strada a moltissime nuove funzioni e soluzioni non ufficialmente accettate da Apple). Una volta che vi sarete assicurati di questo, potete accedere a Cydia per scaricare il tweak in questione, dall’eloquente nome Lockscreen multitasking. Per effettuare il download vi basta accedere alla repository di Modmyi, cercare il file di cui vi abbiamo parlato e procedere gratuitamente.

Una volta installato il tweak, è sufficiente bloccare il dispositivo e cliccare due volte sul tasto Home per veder apparire il classico menu del multitasking, con tutte le icone delle applicazioni attive che scorrono sulla parte bassa dello schermo, e sarà quindi possibile sbloccare il proprio device in modo più rapido del solito e accedere automaticamente a un’applicazione.

In caso di dubbi su come installare le applicazioni da Cydia, seguite pure la guida che qualche tempo fa vi abbiamo proposto in questo articolo; mentre per sapere come si effettua il jailbreak su dispositivi (in questo caso iPad di prima generazione) con installato iOS 5, leggete quest’altro articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>