Linux: Konqueror

di staff Commenta

Konqueror è l’applicazione che integra al proprio interno tutto ciò che è necessario per navigare nel file system e in rete. In pratica il modo di lavorare non cambia se si è in rete o si sta navigando nel file system locale.

Qualora la connessione di Konqueror non passi tramite proxy, è possibile editare file di rete (ad esempio ftp) come se fossero locali. Konqueror realizza un completo file manager con possibilità di inserire dei visualizzatori integrati o di anteprima. Il suo funzionamento è fondato sul concetto di URL (Uniform/Universal Resource Locator).

Per avviare Konqueror basta cliccare sull’icona a forma di pianeta terra che compare sul pannello di controllo, sul desktop o all’interno del menù di avvio delle applicazioni, oppure digitando la parola chiave Konqueror nella finestra che compare digitando il tasto ALT+F2, o selezionando “esegui comando” dal menù applicazioni. Dopo pochi attimi apparirà la finestra di Konqueror.

La finestra che compare è formata da tre barre principali poste nella parte alta della finestra:
• Title bar: è la barra posta nella parte superiore della finestra di Konqueror, funziona come per le altre applicazioni di KDE. All’estremità sinistra della barra si trovano sia il menù della finestra, dove è possibile personalizzare l’aspetto della finestra, sia l’appendi finestre rappresentato da un’icona a forma di chiodo. Quest’ultimo strumento permette di visualizzare la finestra in tutti i desktop;
•  Menu bar: è la barra che contiene il menù a discesa della finestra. Qui si trovano i vari comandi di Konqueror. Importante è il menù impostazioni dal quale possiamo modificare le impostazioni di Konqueror;
• Toolbar: in questa barra si trovano i comandi di base, tra cui i tasti di avanti indietro e di livello superiore, il pulsante per accedere alla propria home directory, quello per la vista a icone e così via.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>