Windows XP: inizio e fine

di Redazione Commenta

La dichiarazione che arriva direttamente da parte di Steve Ballmer è di rivalutare i piani sulla scomparsa di Windows XP e quindi potrebbero anche pensare di allungare il ciclo di vita del software; Microsoft ha fissato al 31 gennaio 2009 la scadenza per la vendita di Windows XP, sul piano pratico Windows XP è in pensione dal 30 giugno 2008.


Windows XP è stato rilasciato il 25 ottobre 2001, la sigla XP deriva dalla parola Experience, è stato il sistema operativo più longevo. Microsoft lanciò inizialmente due versioni molto simili: Home e Professional utilizzabili su macchine x86. La prima versione era pensata per un uso domestico, mentre la seconda, più costosa e indirizzata alle utenze aziendali.

La vera novità di Windows XP è la nuova interfaccia grafica che ha uno stile accattivante e moderno, è stato creato da zero il menu start mettendo le icone, il sistema comprende una serie di nuove funzionalità di sicurezza, racchiuse nel service pack 2, in un’applicazione che è chiamata “centro sicurezza PC” che indica se sono presenti un firewall, un antivirus e se attivo il windows update. Prima dell’aggiornamento era presente un semplice firewall che però per impostazione predefinita non era neppure attivo, e comunque aveva funzionalità del tutto insufficienti.

È, inoltre, possibile modificare i temi di default scaricadoli da Internet e inserendoli in una cartella specifica.


Confermata la sopravvivenza di Windows XP nei computer a basso costo (Eee PC) gli acquirenti saranno lieti di sapere che le loro piccole grandi macchine potranno montare XP fino al 2010 senza problemi.
Il supporto al sistema operativo, giunto da poco al Service Pack 3, proseguirà inoltre fino al 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>